Pro loco di Villafranca d'Asti

 
  • Aumenta la dimensione del testo
  • Dimensione del testo predefinita
  • Diminuisci la dimensione del testo
Home Rassegna stampa Pro loco sprint

Pro loco sprint

E-mail Stampa PDF

La tradizione vuole che, ricaricate sul bagnasciuga le batterie dei volontari, il mese di Settembre rappresenti il periodo clou dell’attività della Pro Loco locale. Rinnovato l’organico nel 2005 e impegnato, dunque, per la seconda volta nell’organizzazione del Settembre Villafranchese e del Festival delle Sagre, il nuovo corpo si è visto alla prese con l’evoluzione delle idee venute alla luce l’anno precedente e con la ricerca di un congruo equilibrio dimensionale.

 

Un primo grosso successo conseguito a Settembre è il pareggio di bilancio della festa di Villafranca, ovverosia la Seconda Sagra delle Associazioni: pareggio raggiunto in anticipo sulla tabella di marcia, dopo una sola edizione dal lancio della nuova formula. L’impegno economico profuso nell’organizzazione della festa è stato pressoché invariato rispetto all’anno scorso, nell’ottica di assicurare in ogni caso una festa di alta qualità sotto tutti gli aspetti: la politica si è rivelata vincente e la forte impennata di presenze ha fatto registrare un incremento degli incassi complessivo del 16,58%. La soddisfazione è da condividere con tutte le altre associazioni villafranchesi che hanno partecipato alla sagra, in quanto soprattutto loro hanno beneficiato dell’impennata delle presenze alla festa, grazie all’ottima qualità dei piatti proposti. Esordio assoluto e ad alto gradimento per la manifestazione Vininvilla, una piccola Douja d’Or patrocinata dalla Regione Piemonte con assaggi per oltre 150 vini diversi: uno stock di bottiglie vendute oltre ogni rosea previsione che apre la strada a un possibile concorso ministeriale.

Detto questo, il problema principale si pone per quello che parrebbe tutt’altro che tale: la grande affluenza di pubblico nell’area riservata al Settembre Villafranchese, la quale non si è dimostrata abbastanza capiente per la comodità delle oltre mille persone del sabato sera. Pertanto, la nuova sfida per la prossima manifestazione ricade anche in ambito logistico.

Alle fatiche villafranchesi sono seguite quelle astigiane, con le sagre di Asti che si sono svolte il secondo week-end di Settembre. Il nostro stand ha riscontrato il solito ottimo gradimento da parte del pubblico, che lo ha letteralmente preso d’assalto per degustare le tagliatelle ai funghi e il tradizionale bûnet. Anche sul carro che ha sfilato domenica mattina sono state apportate innovazioni: pur rappresentando sempre il tema della festa di leva (che rimane fortunatamente una tradizione vivissima ancora oggi in paese), il famoso carro “delle signorine” è stato sostituito con la rappresentazione dell’ancor più tradizionale ballo a palchetto che ancor oggi fa puntualmente la sua comparsa ad ogni festa di leva villafranchese. Accoglienza ottima da parte del pubblico, più tiepida da parte della giuria, che avrebbe apprezzato maggiormente, per quanto riguarda i carri, un’aggiunta anziché una sostituzione. Anche in questo caso ci sono prospettive di miglioramento e probabilmente di ampliamento per la sfilata del 2007: abbiamo pertanto la certezza che anche per il prossimo anno il lavoro non mancherà.

 

Cerca nel sito

Login

Chi è online

 16 visitatori online

Prossimi appuntamenti

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sui nostri programmi e sui prossimi eventi

Chi siamo