Pro loco di Villafranca d'Asti

 
  • Aumenta la dimensione del testo
  • Dimensione del testo predefinita
  • Diminuisci la dimensione del testo
Home Rassegna stampa Bell'inizio ma non fa "il pieno"

Bell'inizio ma non fa "il pieno"

E-mail Stampa PDF

Buon inizio del "Settembre villafranchese" all’insegna del bel tempo e della buona musica offerta ai visitatori da parte della giovane Pro loco locale.
La qualità delle orchestre che si sono esibite sul palco allestito in Piazza Marconi è stata sicuramente la nota lieta della manifestazione. È invece mancato il pubblico delle grandi occasioni che sicuramente avrebbe meritato il nutrito programma previsto per la terza edizione della Sagra delle Associazioni.
La nuova veste della Sagra riservata alle realtà del volontariato locale, lo scorso anno in deciso incremento di presenze, raccoglie la pesante eredità lasciata dalla Gran Sagra della Val Triversa e del Carnaval de Rio Triversa, che per circa trent’anni avevano caratterizzato il Settembre villafranchese. Sulla centrale piazza Marconi hanno allestito i loro stand la Pro loco, la Polisportiva, il circolo "Giovani rurali" di San Grato, il Gruppo Alpini, l’Oratorio, la Casa di Riposo V.Santanera, la sezione femminile C.R.I., l’Avis e la PGS "Stella Maris" presentando specialità gastronomiche di ottimo livello.

Oltre undicimila le porzioni servite e circa mille bottiglie di vino vendute tramite la rassegna "Vininvilla", concorso di vini astigiani che ha ottenuto la qualifica di Organismo ufficialmente autorizzato da parte del Ministero delle politiche agricole.

Sul palco, come detto, si sono alternati tre gruppi nella serata di venerdì con gli inossidabili Farinei dla Brigna ed i favolosi Argento vivo che hanno letteralmente trascinato la folla dei giovani presenti alla serata.
Grande serata anche sabato con l’esibizione di Lella Blu, già voce dell’orchestra di Daniele Comba, che ha intrattenuto il pubblico e non solo gli appassionati del liscio. Ben altra partecipazione avrebbe invece meritato l’orchestra spettacolo di Mirko Casadei, degno erede del mitico papà Raul, che ha incantato con il suo grande gruppo di strumentisti.

Tra le altre iniziative in programma, durante il pranzo in piazza di domenica, si è svolto il raduno dei Cavalieri di Valtriversa in partenza per la "Benedictio Equorum", tradizionale benedizione di cavalli ed animali in genere che si tiene ogni anno presso la chiesetta della Madonna della Neve.
Un grande successo di visitatori ha ottenuto la mostra, allestita nel salone consigliare, dedicata a Luca Bosio, architetto e fumettista recentemente scomparso, la cui arte inimitabile è stata finalmente proposta ed apprezzata dal grande pubblico. Anche l’altra rassegna fotografica, dal titolo Il bello,il brutto, il cattivo riproposta dalla locale sezione di Legambiente ha stimolato i visitatori sui diversi aspetti dell’impatto ambientale.

Un grande impegno che ha coinvolto circa centoventi volontari ed i dipendenti comunali in un clima di collaborazione e di grande efficienza apprezzato dagli organizzatori. Unici assenti le giostre sulla piazza meno animata ed il pubblico soprattutto dai paesi della Val-Triversa: un aspetto, questo, sul quale è doveroso interrogarsi.

Articolo a cura di Gianmala
 

Cerca nel sito

Login

Chi è online

 24 visitatori online

Prossimi appuntamenti

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sui nostri programmi e sui prossimi eventi

Chi siamo