Pro loco di Villafranca d'Asti

 
  • Aumenta la dimensione del testo
  • Dimensione del testo predefinita
  • Diminuisci la dimensione del testo
Home Rassegna stampa

Rassegna stampa

DVD 2010 - Un anno in RED

E-mail Stampa PDF
Dim lights Download Embed Embed this video on your site
 

SETTEMBRE VILLAFRANCHESE

E-mail Stampa PDF
Concluso il mese dei festeggiamenti
ARCHIVIATO UN "SETTEMBRE" IN ATTIVO!
 
Gastronomia, vini e soprattutto tanta musica

Un Settembre villafranchese caratterizzato da moltissime presenze in piazza  ma condizionato dal momento di crisi che attanaglia l'Italia e non accenna a risolversi positivamente. Questo in sintesi il  giudizio emerso al termine dei festeggiamenti che hanno avuto il momento clou nell'ormai tradizionale Sagra delle Associazioni organizzata dalla Pro loco in collaborazione con le altre realtà del volontariato locale. Assente  l'Avis  per decisione del consiglio direttivo sono risultati sei  i protagonisti della kermesse enogastronomica villafranchese. Erano infatti presenti la Casa di Riposo (antipasto e pesche ripiene), la Parrocchia (bruschetta e fagottini), San Grato (gnocchi e crostoni), la Polisportiva (crepes e zabaione), la Pro loco ( agnolotti, polenta e cinghiale, panna cotta e specialità alla griglia) la P.G.S. in sala Virano, di supporto a Vininvilla, con diversi piatti in accompagnamento ai vini presenti alla mostra mercato che si sta imponendo come una delle principali in Provincia dopo la Douja d'or. Nel programma del Settembre ha avuto ancora un posto di rilievo ed un ottimo riscontro di visite la mostra fotografica allestita da Gianni Molino, Alessandro Tiraboschi e Luca Turato con competenza e tanta passione  che ha coinvolto numerosi fotografi della Val Triversa e che si sta imponendo come una tradizione ormai consolidata. Molta partecipazione anche per gli spettacoli e gli "stages" a cura degli allievi del Progetto Futuro Musica diretto da Aldo Sardo che sta innescando un movimento musicale di grande rilevanza per il nostro paese. Un ottimo successo è stato ottenuto il venerdi con il Tributo a Max Pezzali, leader del gruppo 883, che ha attirato un pubblico giovane, numeroso e particolarmente caloroso.  La serata piu' importante ha visto di scena, sul palco, il gruppo di Lella Blu, ormai da considerarsi villafranchese d'adozione essendo giunta alla sua quinta  presenza consecutiva in Piazza Marconi. Grande folla agli stand, tavoli gremiti ed il consueto ottimo concerto dell'artista che ha intrattenuto il pubblico sino a notte inoltrata. Una vera e propria novità, particolarmente apprezzata dai presenti, è stata proposta al pubblico con l'esibizione del "Re degli ignoranti", alias Maurizio Schweizer  da Crema, più di un semplice tributo ad Adriano Celentano, ma, piuttosto, uno spettacolo in cui il "molleggiato" è stato imitato alla perfezione dall'interprete  sia nell'espressione musicale che nelle movenze e nei monologhi che l'hanno reso famoso. Ancora un discreto pubblico in piazza che ha applaudito a scena aperta ma inferiori alle attese le vendite agli stand e le presenze dei villafranchesi. Raccolta al volo l'opinione di una ragazza del consiglio, Federica Maccioni, la popolarissima "Fefi" ancora eccitata dalla serata: " Ogni anno è una soddisfazione più grande vedere la piazza riempirsi di gente che canta, balla e si diverte, soprattutto giovani. E' gratificante vedere la zona palco gremita. E' bello da paura fare Pro loco....è troppo bello far parte dei "Red"!!" Aggiungiamo pero' che sarebbe altrettanto bello che Villafranca ritrovasse veramente la voglia di "fare festa" e che i villafranchesi tornassero in massa a sostenere il grande lavoro dei nostri fantastici giovani, appoggiandoli sia nella partecipazione agli eventi sia nell'aiuto concreto con mezzi e strutture. Una grande forza, fatta di ben 187 volontari che hanno aiutato la Pro loco nel Settembre, che se ben supportata puo' continuare ad essere uno dei fiori all'occhiello del paese anche in momenti difficili come questo!

Gianmala, Nuova Villafranca

Piatto Ven 1 2009 Sab 2 2009 Dom p. 2009 Dom c. 2009 TOT 2009
Agnolotti al
sugo di carne
203 187 469 461 188 201 282 257 1142 1106
Agnolotti burro
e salvia
84 46 134 135 29 44 87 85 334 310
Spiedini 192 178 342 349 119 112 217 202 870 841
Salsiccia 151 161 269 243 45 58 138 208 603 670
Costine 78 71 134 122 25 39 90 82 327 314
Pollo 55 55 80 94 26 21 33 46 194 216
Patatine 366 338 633 675 106 134 357 419 1462 1566
Cinghiale con
polenta
105 68 238 221 33 52 142 127 518 468
Panna cotta 64 47 111 142 24 44 70 83 269 316
Cocktail 53








Chupito 23












 

Festival delle Sagre all'insegna della qualità

E-mail Stampa PDF
Grande successo, edizione da ricordare!!
FESTIVAL DELLE SAGRE ALL'INSEGNA DELLA QUALITA' !
Conquistato il Premio qualità Coldiretti. Scorte esaurite



Quella del 2010 sarà ricordata come un'edizione memorabile del Festival delle Sagre astigiane. La Pro loco guidata da Massimo Dezzani, dopo mesi di grande lavoro operativo e relazionale, si è presentata al grande pubblico delle Sagre con alcune novità, con la voglia di ben figurare ma, soprattutto, con la consapevolezza di aver dato il massimo alla ricerca della qualità sia nella genuinità dei prodotti e dei piatti presentati sia nella cura di una sfilata notevolmente rinnovata e migliorata. E la Camera di Commercio ha dimostrato di apprezzarte gli sforzi del gruppo dei "ragazzi in red", cosi' definiti per il rosso acceso delle loro  magliette, assegnando il Premio qualità della Coldiretti  "Garantiamo l'origine" istituito per valorizzare lo sforzo delle Pro loco nel  dare risalto al territorio ed ai suoi prodotti d'eccellenza. In particolare, nel caso di Villafranca, è stata apprezzata e premiata con 1.000 Euro  la fedeltà di partecipazione negli anni e la completezza della documentazione presentata in merito ai prodotti della filiera corta. Non ultima la bontà delle tagliatelle con funghi porcini alle quali il pubblico ha decretato un significativo e clamoroso successo. Numeri da record con  6.666 porzioni unitamente a circa 2.500 "bunet" innaffiati  da circa 650 litri di ottima barbera, sono state letteralmente razziate dagli avventori che hanno  preso d'assalto lo stand villafranchese, quest'anno particolarmente accogliente e curato nei particolari e nell'arredo. Ottimo il lavoro dei volontari sia nella cottura che nella preparazione dei piatti (molto attesa era la sfida tra i quattro bollitori Ciarlin,Margherita,Gionni e Castello e relativi addetti con successo finale di Marghe condotto da Davide Lorusso ed Oscar Zedda), puntuale e cordiale il servizio alla distribuzione dei piatti avvenuta in tempi da record.
Ma l'autentica novità nell'edizione 2010 era rappresentata dalla sfilata che ha visto il ritorno delle ragazze di Villa Favorita dopo alcuni anni di assenza e nel ricordo di remoti ma significativi successi. Un enorme lavoro di preparazione dei carri ha impegnato un numero peraltro piuttosto ridotto di persone per tutta l'estate. Più che raddoppiato invece il numero dei figuranti,  coordinati da Sara Bussone Elena Cataldo e Francesca Fiorentino,  che nelle varie rappresentazioni della visita di leva, del brando  dei coscritti, del ballo a palchetto e delle visite a Villa Favorita ha raggiunto la cifra record di ben 85 distribuiti su 4 mezzi trainati da trattori rigorosamente d'epoca. Un episodio  significativo della  sfilata è avvenuto davanti al palco delle Autorità quando uno dei coscritti, Alex Alasio, ha omaggiato il Presidente della Camera di Commercio del suo mazzo e Mario Sacco, con grande entusiasmo, l'ha alzato al cielo tra gli applausi del pubblico delle tribune. Per il resto tanti consensi per la rappresentazione di Villa Favorita (fortemente caldeggiata negli anni scorsi dal compianto Adriano Rampone) con interpretazioni sentite e coinvolgenti e figure tipiche di grande rilievo ed autenticità.
Si archivia quindi un Festival da record confortato dai numeri e dai riconoscimenti. Personalmente ho rivissuto dietro le quinte la kermesse delle sagre. Ammirando l'ottima organizzazione ed assaporando il clima allegro ed operativo della cucina. E l'emozione dell'applauso del pubblico della tribuna alla sfilata di Villafranca. Questa è la strada da seguire....forza ragazzi e ragazze in red....il futuro è vostro!

Gianmala, Nuova Villafranca

 

L'intervista

E-mail Stampa PDF
Max Dezzani a cuore aperto
QUATTRO CHIACCHIERE COL PRESIDENTE..........
Sagre, Associazioni, Villafranca e... altro ancora!



Se vi trovaste a passare la notte della domenica delle Sagre lo trovereste sul tetto dello stand a togliere le tegole del tetto in perfetta simbiosi con un suo illustre predecessore (Sergio Sesia n.d.r.). Instancabile dopo almeno quarantotto ore insonni. Lo abbiamo incontrato qualche giorno dopo, con un po' di fatica parzialmente smaltita, per uno scambio d'opinioni su quella che è una passione grande con una storia che dura ormai da circa 17 anni...la Pro loco!!

Scusami Max, ma dove trovi tutta quell'energia?
" Attingo dal serbatoio della passione e dalla voglia di rendermi utile per qualcosa. Ma non nascondo che durante le feste l'adrenalina e le responsabilità aiutano a tirar fuori energie impensabili. Stare svegli per 48 ore non è facile ma se il lavoro che fai ti piace tutto è fattibile!"

Felice o deluso per il premio qualità della Coldiretti?
" Molto felice. E' la dimostrazione che il lavoro di qualità ,che da qualche anno stiamo portando avanti, paga. Siamo contenti che sia apprezzato e riconosciuto. Un po' di delusione soltanto per non essere ai primi posti delle classifiche ufficiali. Ma ci servirà da stimolo per migliorare ancora nel 2011!"

Cucina attrezzata, sede ultimata, bilancio positivo del Settembre, premio e grande successo alle Sagre: che cosa ti resta da raggiungere?

" Beh sicuramente una vittoria al festival delle Sagre che ci sfugge dal 1991. E tante altre cose da sistemare che con il bilancio positivo potremo ipotizzare avendo risorse da investire in attrezzature e, soprattutto, in sicurezza"

Il programma della Sagra delle Associazioni è un po' troppo ripetitivo: sono allo studio delle novità?

" Si, di questo siamo consapevoli in Consiglio e cerchiamo, ogni anno, di portare cose nuove tipo il tributo a Celentano o  il concerto di Casadei. Purtroppo le caratteristiche della nostra festa, dedicata anche ad aiutare le altre Associazioni, non consente di investire e rischiare in nuove idee. Che comunque sarebbero ben accolte da parte nostra  pur considerando che il paese non offre molto dal punto di vista delle tradizioni, della vivacita e delle realtà da promuovere!"

Si parla di ambiente idilliaco dietro le quinte della Pro loco: è tutto così vero?

" Tutto vero, confermo. Ma solo frequentando il nostro ambiente lo si può capire. I momenti di allegria e di buonumore si sprecano e chi viene ad aiutarci ritorna. Un grande merito è del Consiglio, dotato di entusiasmo e pure di una punta d'incoscienza che coinvolge i volontari ad operare in quello che ognuno si sente più portato."

Ogni tanto, però, viene fuori la questione del tuo carattere!!...ma 187 volontari che aiutano la Pro loco che cosa significano?
"Purtroppo la prima impressione è quella che conta e, nonostante io sia cambiato molto, non nego che, a volte, l'approccio non sia facile anche a causa dello stress e delle responsabilità. Poi è dura togliersi di dosso certe etichette!!....chiederei soltanto di non essere giudicato a prima vista. E poi, come giustamente dici tu, tanta gente che ci aiuta vorrà pur significare qualcosa!!..."

Che cosa vorresti da Villafranca per la Pro loco?
"Una maggior partecipazione alle nostre iniziative ritrovando il piacere di "fare festa" con noi. E poi, se possibile, un maggior aiuto con mezzi ed attrezzature, da parte delle aziende locali nei momenti più "caldi" del Settembre!"

Un sogno nel cassetto del Presidente?
"...preferisco non dirlo....ma il tempo passa per tutti!" 

Un episodio da ricordare del 2010?
"Tantissimi legati alle feste ma il più emozionante...direi ricevere sms dopo la festa delle donne da parte di persone che inaspettatamente sono tornate a fare i volontari! Aggiungerei anche la soddisfazione di aver creato un gruppo che sta emergendo, di aver ritrovato tra i collaboratori alcuni dei miei "maestri" che tanti anni fa mi hanno trasmesso questa passione. Ed infine vorrei dire un GRAZIE di cuore a tutti i "Red" ma soprattutto ai Consiglieri che ci stanno mettendo la stessa  passione che ricorda la mia di 17 anni fa!!" 

Una passione che risulta intatta, unita ad impegno e determinazione ferrei. Questo è Max Dezzani, il condottierio di questa Pro loco, giovane ed entusiasta, orgoglio villafranchese. Che riesce anche a commuovere il "vecchio maestro" di un tempo!!!...Beh, allora 17 anni anni non sono trascorsi invano!

Gianmala, Nuova Villafranca

 

Il personaggio

E-mail Stampa PDF
Si tratta di Mirco Vergano, consigliere della Pro loco
"MIRCOVICH" , GRANDE CUORE "VILLANS"!!


Galeotto fu un "moijto" di fine estate....e fu cosi' che si ritrovò catapultato, nel mondo dei red!! Chiamato per una consulenza in tema di "long drinks" non ha più abbandonato l'ambiente della Pro loco, anzi, ne è diventato membro del consiglio ed uno dei collaboratori più assidui. Si tratta di Mirco Vergano, torrettino di nascita ma ormai da considerarsi villafranchese d'adozione. Tifoso della Juvenrus, appassionato di ciclismo, arbitro di calcio a 5 (memorabile un fulmineo "cartellino rosso" a Locci!) e giunto sino all'Eccellenza in quello che lui considera un sogno ma ,soprattutto,  un obiettivo raggiunto. Sotto la maglietta rossa indossata da Mirco con grande orgoglio batte certamente un grande cuore che lo fa sentire "uno di noi"!. Dopo aver conosciuto ed instaurato amicizie importanti in seno alla Pro loco si è buttato nel progetto. E' segretario nell'ambito del Consiglio direttivo. Ha messo anima e corpo nei lavori di sistemazione dei carri per la sfilata. E' praticamente onnipresente nei giorni dei festeggiamenti e del Festival delle Sagre. Sprizza entusiasmo da tutti pori quando vive e parla della realtà villafranchese. Ma soprattutto opera e lavora nell'ombra perseguendo gli obiettivi con grande impegno cercando di apparire il meno possibile. Amicizia e soddisfazione le molle che lo spingono.  Come un vero mediano, dal grande cuore Villans! Grazie Mirco, credo, veramente, a nome di tutti!!
 
Gianmala, Nuova Villafranca            
                                                     

 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 7

Cerca nel sito

Login

Chi è online

 48 visitatori online

Prossimi appuntamenti

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sui nostri programmi e sui prossimi eventi

Chi siamo